fbpx

Come sterilizzare le mascherine

Sterilizzare e lavare le mascherine, come fare

In questo articolo ti illustro 3 metodi, uno economico che però non può essere effettuato su tutte le mascherine, uno per poter sterilizzare tutte le superfici ed anche le mascherine ed uno più tecnologico tramite un sistema a raggi ultravioletti

Il sistema economico è quello di bollire la mascherina in acqua per qualche minuto come in questo video in basso.
Come ti dicevo solo alcuni tipi di mascherine possono essere messe in acqua bollente per essere sanificate (come quelle che produciamo noi).

le mascherine chirurgiche mono uso e le mascherine con filtro non possono essere bollite.

Sterilizzazione con salviettine sanificanti

Un metodo pratico per poter sterilizzare tutte le superfici e gli oggetti è quello di usare le salviettine sanificanti.

Fra quelle in commercio ho selezionato queste salviettine della Dettol che vengono vendute in un pacco composto da 6 pacchetti che contengono ciascuno 126 salviettine pronte all’uso.


I pacchetti sono del tipo richiudibile e assicurano che le salviettine rimangano sempre imbevute anche fino all’ultima.

Non contengono alcool ma una soluzione contenente una sostanza detta Cloruro di benzalconio che ha una potentissima azione battericida.

Queste salviettine garantiscono di eliminare il 99% di germi, batteri e Virus compreso il coronavirus.

La confezione “formato famiglia” è in vendita su Amazon è costa 46,20 euro, ogni singola salviettina ha un costo di soli 6 centesimi.

disinfettare volante auto

Sono utilissime in quelle circostanze in cui vogliamo disinfettare degli oggetti quando non siamo a casa.
Ideale per sanificare il volante, le maniglie della macchina, essenziale per sterilizzare la propria postazione lavorativa.

In questo periodo dovremmo sempre portale assieme per garantire la nostra incolumità.

Acquistale su Amazon

Sanificazione con raggi ultravioletti UV c

Siamo entrati nella fase 2, uno dei miei compiti è stato quello di capire quali metodi utilizzare per tutelare la mia famiglia da forme di contagio derivanti da possibili contaminazioni degli oggetti.


La mia ricerca si è concentrata su sistemi per sanificare tutti quegli oggetti d’uso quotidiano che potessero essere fonte di possibile contaminazione poiché venuti a contatto con il mondo esterno come ad esempio le chiavi, gli occhiali, il cellulare e soprattutto la mascherina


Il sistema migliore, approfondendo su internet la questione della sanificazione degli oggetti da batteri e virus è quello di esporli con i raggi ultravioletti.

sanificazione con luce ultra violetta uv uvc

Sempre approfondendo ulteriormente esistono 3 tipi di raggi ultravioletti UV-A, UV-B e UV-C quello più efficiente per la sterilizzazione delle superfici è l’ultravioletto di tipo UVC

Un esposizione ai raggi ultravioletti per un periodo compreso fra i 3 e i 5 minuti dovrebbe riuscire a sanificare tutte le superfici che vengono direttamente irraggiate infatti, le parti in ombra non sono sottoposte all’azione germicida del raggio UV.

Nel caso quindi delle mascherine con le pieghe, per la loro completa sterilizzazione bisognerebbe aprirle il più possibile, per permettere che la superficie irraggiata coincida con la superficie totale della mascherina.

Altra cosa importante da sapere è che bisogna esporre ai raggi UVc entrambi i lati della mascherina

luce led ultravioletto

La prima generazione di lampade ad raggi ultravioletti nel corso del suo funzionamento produce anche ozono che se inalato in grandi quantità è nocivo per la salute umana.

Per ovviare al problema della produzione eccessiva di ozono si è passati alla generazione dei raggi UV c grazie alle lampade a LED, le quali hanno anche il pregio di essere più efficienti a parità di corrente assorbita.

Box per sanificare Shenzen 59s

sterilizzatore raggi UV c

Un prodotto di buone caratteristiche è la borsa di sterilizzazione 59S di Shenzen, produttore cinese di buona qualità.


Produce i raggi ultravioletti con l’utilizzo di lampade led.
L’interno della borsa è sufficientemente capiente per contenere le mascherine, il telefonino infatti, misura all’interno 24 x 19 cm ed è alta 15 centimetri.


Sul fondo della borsa si trova una griglia metallica removibile, che mantiene gli oggetti, che riponiamo per la sanificazione, sollevati dalla lampade led.

sterilizzare mascherine

In questa Borsa le lampade led si trovano sia sul fondo che sulla base del coperchio superiore ed insieme alle pareti riflettenti, garantiscono una notevole quantità di luce irradiata in ogni direzione.

L’apparecchio funzione elettricamente, è sufficiente collegare la spina in una normale presa di casa.

Il funzionamento è molto semplice , dopo aver inserito gli oggetti da sanificare, chiudere la zip del coperchio e premere il pulsante di avvio che si trova sulla borsa.

Il processo richiede all’incirca 3 minuti per effettuare una sanificazione profonda del prodotto.
La ditta afferma che in questo modo è possibile distruggere il 99% di germi e virus
.

Per sicurezza, visto che la sanificazione non avviene per le parti in ombra, si può ripetere l’operazione avendo cura di sistemare gli oggetti in maniera differente.

Non è un giocattolo, le radiazioni UV sono nocive per l’uomo.
Utilizzate il box solo se ben chiuso e non modificate in nessun modo la sua struttura.
Non lasciate il box a portata di mano dei bambini, la luce viola potrebbe risultare attrattiva.

Fatte queste dovute precisazioni, lo sterilizzatore di virus e germi 59S è estremamente facile da utilizzare, poco ingombrante e utilissimo per prevenire potenziali contagi da contatto con superfici contaminate.

box per sterilizzare
In Vendita ora su Amazon a 199 euro

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *